Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin

PSR_LEG

Innovazione e potenziamento della Produttività, Sostenibilità e Redditività della filiera dei Legumi tipici pugliesi

PSR 2014-2020. MISURA 16.2 Focus Area 2A b) – Progetto: Innovazione e potenziamento della Produttività, Sostenibilità e Redditività della filiera dei Legumi tipici pugliesi – Acronimo: PSR_LEG

Attuato dal Gruppo Operativo:PSR_Leg
Soggetto Capofila:DISTRETTO AGROALIMENTARE REGIONALE SOC. CONS. A R.L.
Responsabile tecnico scientifico: Prof. Gerardo Centoducati – DISAAT Università Bari
Tipo di operazione:PSR 2014-2020. MISURA 16.2 – FOCUS AREA 2A – b) aumento sostenibile della produttività, della redditività e dell’efficienza delle risorse negli agro ecosistemi; tecniche di produzione agricola a basso impatto ambientale e biologiche

Obiettivi

Attualmente la produzione di Lenticchia di Altamura IGP e di Ceci interessano diversi areali del territorio Pugliese. Inoltre le tecniche di coltivazione e quelle di lavorazione post-raccolta risultano ancora non precisamente definite sia dal punto di vista dei metodi e delle tecniche a basso impatto ambientale sia dal punto di vista dei costi, anche al fine di integrare al meglio i diversi passaggi di filiera.

Il partenariato del progetto composto da enti di ricerca e realtà produttive ed associative collabora per lo sviluppo, la validazione ed il trasferimento tecnologico di soluzioni concrete legate alle principali criticità citate.

Finalità

Il progetto si sviluppa su quattro macrolinee e precisamente mira alla implementazione di pratiche agronomiche e strategie sostenibili per la prevenzione ed il controllo di parassiti e malattie in campo; allo viluppo di strategie innovative di disinfestazione in fase di prepulitura del prodotto mediante l’utilizzo di prodotti naturali e funghi entomopatogeni; alla valutazione e analisi dei trattamenti realizzati in post-raccolta, alla valutazione del profilo proteico, allergenico e fermescibilità; infine, allo sviluppo e/o implementazione di applicativi per DSS al fine di supportare l’agricoltore nelle scelte colturali.

Risultati attesi

Si ritiene che l’innovativa tecnica di protezione delle colture, da parassiti e malattie, così come definita nel progetto, avrà impatti rilevanti in termini settoriali, economici ed ambientali. Il trasferimento delle best practice agli agricoltori (agricoltura di precisione e ICT) – attraverso le linee guida – potrà nel breve periodo permettere una riduzione dei costi colturali nonché il miglioramento dei livelli qualitativi della produzione. Nel medio e lungo periodo ci si attende un aumento del valore aggiunto del settore primario e, più in generale, di quello agro-alimentare, oltre ad un incremento dell’occupazione. Sul piano ambientale, le tecniche di intervento potranno sostituire l’utilizzo di prodotti di sintesi con un sensibile miglioramento dell’impatto delle attività agricole sulle risorse e sul territorio.

Importo del sostegno ricevuto dall’Unione europea

Importo richiesto: € 480.827,00

Importo ammesso: € 480.827,00

Sito web della Commissione dedicato al FEASR:

https://ec.europa.eu/info/food-farming-fisheries/key-policies/common-agricultural-policy/rural-development_it